Cosa vogliamo o cosa non vogliamo?

timore e aspirazion
Timore e aspirazione
Alla domanda “cosa vuoi?” spesso sentiamo rispondere con un “non voglio…” sembra quasi che le visioni negative primeggiano nella nostra mente e probabilmente sono più comuni delle visioni positive.
Tutto ciò che gira intorno a noi pone al centro dell’attenzione la negatività anziché la positività. Sentiamo spesso dire frasi tipo “lotta alla droga”, “guerra alla criminalità”,  “lotta all’evasione fiscale”, “lotta all’assenteismo”, ecc.
Pensare in maniera negativa ci limita pesantemente almeno per tre motivi:
  1. l’energia che potremmo utilizzare per creare qualcosa di nuovo viene indirizzata per preservare il presente e prevenire qualcosa che non vorremmo mai accadesse;
  2. la negatività trasmette un messaggio sottile di impotenza e frena l’azione;
  3. le visioni negative hanno poca durata e svaniscono con l’affievolirsi della minaccia.

Ogni persona e ogni organizzazione può decidere di abbeverarsi a due fonti: quella del TIMORE e quella dell’ASPIRAZIONE. Il timore ha alla base la visione negativa e può produrre dei cambiamenti importanti ma per un breve periodo. L’aspirazione trae potenza dalla visione positiva e produce nel tempo stimolo, crescita e apprendimento continuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *