Superare i propri limiti…

Nel corso della nostra vita abbiamo avuto modo di sviluppare dei preconcetti limitanti. Questi preconcetti, altro non sono che convinzioni che limitano il nostro agire. 

Una volta fatte nostre, queste convinzioni, sono difficili da sradicare.

Al circo, vedendo la gabbia dell’elefante vi sarete domandati perché un elefante adulto e un cucciolo sono legati a una catena delle stesse dimensioni, conficcata con un piccolo piolo nel terreno. Quanto è logica questa cosa? Per noi molto, per un addestratore è una cosa normale, infatti egli è capace di domare gli elefanti del circo usando un trucco molto semplice: quando l’animale è ancora cucciolo, lega una zampa a un albero. Non importa quanto si dimeni, il piccolo elefante sarà incapace di liberarsi. Col passare del tempo, si abitua all’idea che il tronco dell’albero è più potente di lui. Quando diventa adulto con una forza straordinaria, chiunque può annodargli un laccio alla sua zampa e legarlo ad un arbusto perché non cercherà nemmeno di liberarsi. 

Il cucciolo, che continuamente tira e strappa la catena, ha ancora la motivazione per avere successo, e la convinzione di potercela fare.
Il vecchio elefante ha dimenticato come si combatte per la libertà. Ha imparato la lezione molto tempo fa, quando era un cucciolo e, nonostante i suoi sforzi, è rimasto prigioniero. Così, ora che è un adulto e ha la forza di dieci uomini, egli pensa a se stesso come a un prigioniero e ha abbandonato la lotta.


Come per gli elefanti, i nostri piedi spesso sono legati ad una palla di ferro, essa ci permetterà di camminare ma mai ci farà prendere il volo!

Alcune nostre credenze hanno ristretto il nostre orizzonte di possibilità: l’unica via d’uscita è la ricerca continua di nuove esperienze.

Ora vi invito a riflettere sul vostro lavoro o sulla vostra vita familiare. Frasi come “tanto non servirebbe a nulla”, oppure “non ne sono capace”, “non accetterebbe mai”, “nessuno prima è mai riuscito a…” cosa vi dicono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *